Francesco Moretti

CONTATTI:

Cell: 3397185020

Mail: francesco.moretti@live.it

Nasce a Bitonto il 05 maggio 1983, anno in cui Scarface spopola nel panorama cinematografico internazionale, ragion per cui, tra morti di imperatori (Ei Fu) e altezzosi mafiosi italo americani non può che iniziare il suo viaggio nella pluripremiata compagnia teatrale Fatti d’Arte, sin dal ben lontano 2005, recitando il ruolo del Principe Azzurro nella prima messa in scena della, non ancora nata, associazione.

Dopo questa prima, importante, esperienza capisce subito di dover abbandonare l’attività legata alla recitazione e dopo essersi diplomato nel 2002 presso l’istituto Tecnico Commerciale ‘Vitale Giordano’ di Bitonto ed aver intrapreso anche la carriera universitaria presso la facoltà di Scienze della Comunicazione si iscrive all’Accademia del Cinema Enziteto Bari inseguendo ed assecondando la propria passione per la settima arte.

Durante i tre anni si avvicina ed appassiona alla fotografia sotto la guida del maestro Pasquale Susca ed in seguito seguendo corsi presso la scuola Camera Chiara sotto la guida di Francesco De Napoli.

Parallelamente studia ed applica le conoscenze relative alla direzione della fotografia, il montaggio cinematografico e la regia cinematografica su diversi set, in particolare, il corto Altri Giorni, per il quale riveste il ruolo di direttore della fotografia, regia di Giovanna Delvino vince una menzione speciale al XIII Festival del Cinema Europeo di Lecce.

Sin dal 2009 ha collaborato con L’Apulia film Commission e con la direzione Artistica del Bifest, Bari International Film Festival giunto ormai alla sua sesta edizione.

Conseguito il diploma d’accademia ha iniziato a collaborare con Elaborazioni.org, laboratorio per lo sviluppo di azioni sul territorio, nello staff di comunicazione come video maker.

In tutto questo, però, non ha mai smesso di seguire il folle progetto Fatti d’Arte sia come staff tecnico sia come responsabile settore foto e video riconoscendo nei suoi colleghi/amici quella sana dose di follia che è alla base di un’idea vincente.

Ascendente acquario, nutre una smisurata passione, a tratti maniacale, per il film ‘La Grande Bellezza’ ed è solito tirar fuori citazioni del film in momenti anche assolutamente non pertinenti con la situazione, ma in fin dei conti, il preambolo dell’ascendente avrebbe dovuto farvi capire già tutto.